top of page
4 giugno 2024 20:21:23

L'utero in affitto e il Romapride

Giulia Bertotto, giornalista e filosofa, intervistata da Mario Michele Pascale

L'utero in affitto, o come viene chiamato in maniera edulcorata "gestazione per altri", rispondebbe alla richiesta di diritti da parte delle coppie e alla sacralità della famiglia. Tutto basato su di una prelazione sul corpo del neonato (non più feto, ma persona distaccata dal l'organismo della madre, quindi pienamente soggetto di diritto), su di una sorta di diritto di proprietà di terzi sul bambino. Chi difende i suoi, di diritti? Sono davvero separabili, senza traumi, la madre biologica e suo figlio?

bottom of page