top of page

DIPLOMAZIA VATICANA: LA MONGOLIA E' SEMPRE PIU' VICINA

L'arcivescovo Paul Richard Gallagher, segretario vaticano per i Rapporti con gli Stati e le Organizzazioni Internazionali, prepara la visita di papa Francesco in Mongolia


Arcivescovo Paul Richard Gallagher vaticano
Paul Richard Gallagher segretario per i Rapporti con gli Stati e le Organizzazioni Internazionali

Ventiquattr'ore dopo l'annuncio da parte della Sala Stampa vaticana del viaggio apostolico che portera' Papa Francesco in Mongolia tra il 31 agosto e il 4 settembre prossimi, e' iniziata la visita dell'arcivescovo Paul Richard Gallagher nel Paese asiatico, una missione in agenda da tempo, che si inserisce nel quadro delle relazioni bilaterali con la Santa Sede e che terminera' martedi' prossimo.


Il programma della tre giorni mongola del segretario per i Rapporti con gli Stati e le Organizzazioni Internazionali, inizia dalla concelebrazione eucaristica di oggi nella cattedrale dei Santi Pietro e Paolo di Ulaanbaatar, la capitale del Paese, seguita poi dall'incontro con la comunita' missionaria locale.

A seguire gli incontri con le autorita' mongole, dapprima con il ministro degli Esteri Batmunkh Battsetseg, quindi con il premier Luvsannamsrain Oyun-Erden. In chiusura di visita l'arcivescovo Paul Richard Gallagher incontrerà il presidente della Mongolia Ukhnaagiin Khurelsukh, con il corollario di una sosta al Chinggis Khan National Museum, una moderna struttura inaugurata lo scorso anno che espone oltre 12 mila reperti storici offrendo un'ampia rassegna sull'impero di Gengis Khan.

5 visualizzazioni0 commenti
bottom of page