top of page

GENOVA CAPITALE DEL LIBRO 2023

La nomina, avvenuta al Mibac, premia "l'ampiezza e l'organicità" dell'offerta culturale del capoluogo ligure

Genova sarà la capitale italiana del Libro 2023. La proclamazione questa mattina con una cerimonia che e' svolta al Ministero della Cultura.

Presenti il ministro Gennaro Sangiuliano, il direttore generale della direzione generale biblioteche e diritto d'autore Paola Passarelli, il presidente della giuria Francesco Perfetti, il presidente del centro per il libro e la lettura Marino Sinibaldi.


"Ritengo che il libro prima che strumento culturale è momento di crescita etico e civile di ogni cittadino. Avremo cittadini migliori se si saranno formati anche attraverso la lettura". Così il ministro Gennaro Sangiuliano. "Con la lettura ci miglioriamo, è una proiezione della nostra personalità ed è fondamentale per formare le nuove generazioni. Avremo cittadini migliori, più attenti ai diritti e ai doveri, se questi si saranno formati anche attraverso la cultura. Quel patrimonio di ricchezza che trovi dentro al libro serve per la propria dimensione spirituale". Il ministro ha poi dato lettura delle motivazioni che hanno portato alla scelta di Genova come capitale italiana del libro: "per l'ampiezza, organicità della sua proposta culturale, pur in presenza di altri progetti qualitativamente elevati e meritevoli di attenzione, la scelta ha tenuto presente i programmi di valorizzazione e integrazione tanto dell'articolato sistema bibliotecario quanto delle collezioni del patrimonio storico artistico e letterario a partire dalle visite virtuali delle strutture bibliotecarie e alle mostre contemporanee alle attività formative del corpo docente alle attività che coinvolgono giovani e anziani".


E' intervenuto in video collegamento Marco Bucci, sindaco di Genova, che ha dichiarato: "Sono commosso, contento e orgoglioso di quello che ha fatto la città. Siamo riusciti a creare una rete, un sistema integrato di cultura. La ricaduta è unica sulle persone, il fatto di essere la capitale italiana del Libro è una cosa importante e di cui siamo orgogliosi. Ringrazio il team di lavoro, persone importanti che si sono tirate su le maniche per la nostra città, quando le cose si fanno insieme si crea quella rete sinergica e si ottengono risultati".

11 visualizzazioni0 commenti
bottom of page